Stardust memories ( W. Allen, 1980)

tumblr_mkel0m7cNX1s852lfo1_500
Più che un film, un coacervo di difetti, errori, inconcludenze, deragliamenti: un film spocchioso, retorico, ipernarcisista, grezzo, ricco di passaggi a vuoto, dove il regista, più che citare, plagia, cita e si autocita, senza alcuna vergogna (“8 e mezzo” di Fellini in primis, ma tanti altri pure), per lunghi tratti inconsistente e fumoso, senza struttura, senza trama, senza nerbo, senza eleganza. In altre parole, un film bellissimo visto in dvd, dopo che la prima, in un cinemino di periferia, era stata 35 anni fa.

Sardine all’Odéon

11906_a27565

(Rossana Rossanda, La ragazza del secolo scorso, Einaudi)
Ogni tanto, soprattutto nella parte dove la Politica, il Partito, la Militanza e l’Impegno svettano insuperati, ci si strania come se si ascoltasse, grazie ad un polveroso registratore, quei nastri antelucani dove sono incise le voci increspate di vecchie zie saccenti, crepate millanta anni fa e che sempre sono state vecchie. Continua a leggere