I cammelli di Gustavo Floberto(11)

A sua madre.
Gerusalemme, 25 agosto 1850.

Ma il paese, in compenso, mi sembra magnifico- nonostante la sua reputazione. Non ci si allontana mai dalla Bibbia: cielo, montagne, forma dei cammelli ( oh, i cammelli), abiti delle donne, ci si ritrova tutto. Ad ogni momento te ne vedi davanti delle pagine viventi. Così, vecchia mia, se vuoi avere una buona idea del mondo in cui vivo, rileggi la genesi, i Giudici ed i Re.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...