Bergotte al Rijksmuseum

3da8f13e5018e70a6f0f6a706700b157
C’è questa Bergotte olandese che, utilizzando i servizi della Stichting Ambulance Wens, una fondazione che si occupa di realizzare le volontà estreme dei malati terminali portandoli nei luoghi che più desiderano, ha chiesto ed ottenuto di vedere, per l’ultima volta, i suoi amati Rembrandt.

La notizia campeggiava ieri sul sito del Corriere della Sera, ed ovviamente era corredata dal solito liquame fecale dei commenti dei postatori in servizio permanente attivo, capaci di interventi colmi di una volgarità intrinseca, pari solo alla bruttezza di chi li posta. Uno, per esempio, senza alcun ‘orore di sé stesso’, diceva che questo e quello ( il dipinto live e la sua riproduzione) uguali sono e, quindi, che bisogno aveva il nostro Bergotte di andare in un museo etc… Poi, per fortuna, ecco che un tal Dellamorte Dellamore si decide pazientemente a spiegare, dando a Bergotte ciò che è di Bergotte e agli sciocchi ciò che spetta loro. Di diritto.
” L’immagine di un quadro è formata da migliaia di pennellate, ognuna di queste, in base alla sensibilità della mano del pittore, nonché del suo stile e del tipo di pennello usato, è differente. Le pennellate hanno un loro spessore, e l’immagine stessa, che di per sé è ruvida – a seconda di quanto è vecchio un dipinto – presente delle screpolature superficiali, cose che possono essere rimirate in base ai contrasti di luci e ombre che cambiano a seconda della prospettiva e della vicinanza dell’osservatore… tutte cose che, ovviamente, una riproduzione cartacea o un file su schermo non possono fare…”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...