Acque morte

ACQUE_MORTE_(9790880)_1

Se rinasco, voglio essere un boy chiamato Ah Kay.

Preparerò la sera le pipe per me e per il dottor Saunders, scalderò il tè al gelsomino e poi, quando sarà ‘tutto chiaro, tutto stupendamente semplice’, mi addormenterò beatamente su una stuoia, con il collo appoggiato su un rialzo di legno. Lui, il dottore, sulla sdraio contemplerà con atarassica estraneità gli enigmi dell’esistenza. Ricorderà, con oppiacea lungimiranza, l’inutilità dei tanti Fred Blake che popolano il mondo, la gretta sensualità delle Louise e delle Florrie, la cinica perfidia dei capitani Nichols, la colpevole scioccaggine di quell’Erik che aveva letto troppo Shakespeare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...