Gli orsi di Gustavo Floberto(32)

A MADAME ROGER DES GENETTES.

Croisset, 25 gennaio 1880.

Ho passato due mesi e mezzo assolutamente solo, come un orso delle caverne, ed ero sommamente felice, soprattutto perché non ho ascoltato sciocchezze di sorta. L’insopportabilità della stupidità umana è divenuta per me una malattia, e questa parola-malattia- è fin troppo debole. Perché è vero che quasi tutto le persone hanno la capacità di esasperarmi ed io mi sento bene solo nel deserto.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...