Gli orsi di Gustavo Floberto(25)

A sua nipote Caroline

Parigi, notte fra  giovedì e venerdì (19-20 novembre 1863).

Francamente, io sono disgustato da questo progetto teatrale che mi ha proprio stremato. Per questo, dubito del suo successo, sempre di più. Niente di tutto ciò che mi interessa si trova in esso. Anzi, mi impedisce di fare altre cose e, invece di passare una parte del mio inverno ad intrigare per pubblicizzarlo, mi piacerebbe molto di più essere sconvolto da un romanzo e riposare a Croisset, solo come un orso,  se fosse possibile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...