Gli orsi di Gustavo Floberto(21)

A mademoiselle Leroyer de Chantepie.
Croisset, il 26 dicembre 1858.

Tutti i giorni mi alzo a mezzogiorno e vado a dormire alle quattro del mattino. Non esiste un orso bianco che sia più solitario di me o un Dio più calmo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...