Gli orsi di Gustavo Floberto(15)

A MAURICE SCHLÉSINGER, 24 novembre 1853.

Niente di ciò che la interessa mi è indifferente; lei lo sa, senza dubbio. Qui c’è tutto il peggio del peggio, nel più esecrabile dei mondi possibili, e la rovina universale che mi circonda da molto tempo mi strazia il cuore. Mi immalinconisco fino a farmi paura. Disgraziatamente, nessuno  può sfuggire al proprio tempo. Ora, io penso che il mio sia stupido, volgare, etc. e mi sprofondo ogni giorno di più in una sorta di orsaggine che mi sembra dimostri  più la mia moralità che la mia intelligenza.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...