Convitati oscuri.

Non è vero, come invece asserisce Mark Strand nella sua poesia ‘Fiction’, che le vite delle persone nei romanzi siano innocenti. Per la maggior parte, esse appaiono al lettore ignobili, disgustose, mediocri. Pensa, per esempio,

ai due convitati oscuri del quinto capitolo dei Promessi Sposi (“in faccia ai due cugini, due convitati oscuri, de’ quali la nostra storia dice soltanto che non facevano altro che mangiare, chinare il capo, sorridere e approvare ogni cosa che dicesse un commensale, e a cui un altro non contraddicesse”). Il ritratto di due perfetti italiani, insomma: due italiani di ieri, di oggi, di sempre. Mangiare ed assentire, assentire e mangiare, chinare il capo ed essere d’accordo ecumenicamente con tutti. Ma anche i francesi meglio non sono, né tantomeno ‘innocenti’. Pensa, per esempio, agli amici del giornalista preso a schiaffoni, un episodio che appare ne ‘ I Guermantes’. Il giornalista in fabula, reduce da uno spettacolo teatrale, si becca un sonoro ceffone dal bellicoso ed infoiato Saint-Loup, che lo aveva invitato, senza successo, a spegnere il sigaro, il cui fumo tanto infastidiva il suo amico, e cioè il Narratore de ‘Alla ricerca del tempo perduto’.Quando Saint-Loup lo colpisce, la reazione dei tre ‘oscuri’ amici del giornalista è stupefacente: uno gira il capo verso le quinte cercando qualcuno che non c’era, il secondo finge di sfregarsi un inesistente granello di sabbia in un occhio, il terzo corre via gridando ‘Presto, che si alza il sipario. Altrimenti perderemo il posto in platea’. Quando poi tutto è finito, quando la mano di Saint-Loup, è ritornata al suo posto, gli ineffabili tre ritornano dallo schiaffeggiato, facendo finta di non essersi accorti di niente: uno continua ad occuparsi del granello di polvere, l’altro inveisce contro il falso allarme perché il sipario non s’era alzato, ed il terzo dice di essersi distratto per la straordinaria rassomiglianza di una persona che era passata insieme a suo fratello. Anzi, finiscono per prendersela con lo schiaffeggiato, perché non aveva condiviso le loro straordinarie emozioni. Distratto, evidentemente, dallo schiaffo ricevuto ed incapace di cogliere l’eccezionalità di ciò che gli accadeva a fianco. Sarebbe bello immaginarsi questi tre insieme agli altri due di manzoniana memoria: chissà le godurie, i temporali, gli abissi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...