Riservato. Come uno scrittore riservato.

Nel ricordo per Gabo, pubblicato su “El Pais” del 3 maggio, Antonio Muñoz Molina spiega come da giovanissimo leggesse Gabriel García Márquez proprio per imparare a scrivere. Poi, ad un certo punto, si sentì come sopraffatto, e quasi disgustato, da tanta sovrabbondanza verbale (“Gabo cominciò a rappresentare per me un genere di scrittore cui mi sento estraneo:

lo scrittore Victor Hugo, che agisce già in vita come un monumento di se stesso, proiettando su un paese intero la sua ombra eccessiva di caudillo.”). Muñoz Molina cominciò a prediligere quegli scrittori che lui annovera nella neonata categoria dei ” riservati, tipo Onetti e Flaubert”. Lo scrittore ‘riservato’ è fratello senz’altro degli ‘scrittori magri’, macro-categoria letteraria coniata dalla fervida fantasia di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Ad essi, ovviamente, si contrappongono gli ‘scrittori grassi’, quelli come Gabo o Hugo, per l’appunto. Scrive, a questo proposito, Francesco Orlando nel suo ‘Ricordo di Lampedusa’: ” i grassi esprimono tutti gli aspetti e tutte le sfumature di quanto vanno dicendo, sottraggono al lettore la responsabilità di dedurre e sviluppare lui stesso a partire dalle loro parole, perché tutto risulta già dedotto e sviluppato in esse. I magri invece vanno letti addossandosi di buona voglia questa allettante responsabilità; il senso delle loro pagine succinte domanda segretamente di essere integrato dalla collaborazione del lettore; in loro il non detto è più succoso del detto e non è meno preciso, perché un’arte sapiente ed allusiva avvia infallibilmente ad esso il lettore perspicace”. Tra i “Grassi” Dante, Montaigne, Shakespeare, Balzac, Thomas Mann o Proust ; “Magri”  (e “riservati”, invece) Racine, La Rochefoucauld, Madame de la Fayette, Laclos, Stendhal, Mèrimée, Mallarmé, Gide.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...