Con il bastone

 

250px-Rembrandt_Harmensz._van_Rijn_130

 

:Nell’autoritratto con il bastone (1658, oggi alla Frick Collection di New York) Rembrandt si dipinge in atteggiamento regale. Seduto sopra un invisibile trono, addobbato con una tunica d’oro, il collo bordato da preziosi ornamenti, impugna, con la mano destra, una specie di scettro. L’ esibizione quasi sfacciata di una potenza regale.  Eppure la composizione cronologica dell’opera coincide con il momento della più completa rovina economica dell’artista. Infatti, proprio in quell’epoca, fu costretto a mettere in vendita la propria casa all’asta, con le annesse collezioni d’arte, gli arredi e le suppellettili tutti. Era forse pazzo Rembrandt? O pazzi siamo anche noi, che ci imbellettiamo per mandare in giro la versione più sfolgorante del nostro autoritratto, tutto  fasti e trionfi, mentre dappertutto è miseria e guasto e rovina?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...